Il Dolce Ritrovato

Una nuova storia entra a pieno titolo nel blog Carpifood, lo spazio digitale dove raccolgo ricette, curiosità e storie di vita della città di Carpi. Questo è il racconto di Lidia, una dolce mamma ucraina che si è trasferita a Carpi in cerca di un futuro migliore per sé e la sua famiglia. Lidia abita…

Mettere il “Porch a l’ora”

Il capitolo dei salumi si inserisce nella cultura della conserva, uno dei punti strategici nella definizione del modello gastronomico che oggi conosciamo, poiché ci consente di consumare specialità che sfidano le leggi della stagionalità e della lontananza geografica. La conservazione del cibo nella storia della gastronomia è stata da sempre il primo obiettivo per combattere…

Riso e rane, un binomio perfetto

Bello e mutevole è il paesaggio delle risaie. Affascinante l’alba nebbiosa, come il rosso tramonto o la visione in una notte di luna piena; paesaggi che nascondono secoli, se non millenni di storia. Secondo alcuni studiosi, il riso sarebbe stato introdotto in Lombardia e Piemonte dalla Spagna e, attraverso la Francia, dai soldati di Carlo…

La grande proletaria carpigiana

La cipolla, definita la “grande proletaria“, è tra gli ortaggi più comuni nell’alimentazione locale. A Carpi si accompagnava a San Bartolomeo al quale, il 24 agosto, era dedicata una delle sagre tra le più significative per i suoi caratteri commerciali. Tra i vari prodotti locali era la cipolla a primeggiare, tanto che i più conoscevano…

La zucca, il maiale dei poveri

L’origine della zucca è  incerta. Quest’ortaggio era conosciuto e coltivato dai popoli più antichi, tra cui gli Egizi, i Romani, gli Arabi e i Greci. La sua coltivazione non era solo a scopo alimentare: gli antichi Romani la utilizzavano come contenitore per il sale, i cereali, il latte oppure ne ricavavano piatti, ciotole, cucchiai. La zucca…